Crea sito

1,2,3 Limoncello alè alè

Si lo so, il web è pieno di ricette di limoncello, ognuno pensa di avere quella “originale” ma poi alla fine diciamocelo ognuno poi ha le proprie preferenze, c’è chi lo preferisce più alcolico e chi meno, chi più zuccherino e chi più ne ha ne metta.

Il grosso ovviamente lo fanno i limoni, i migliori secondo me sono quelli a con buccia spessa, non troppo maturi, insomma dal colore giallo pallido. Quei limoni che appena li avvicini al naso vieni colpito da un profumo intenso. Altra nodo fondamentale è le proporzioni utilizzate per lo sciroppo di zucchero che darà al vostro limoncello il desiderato grado alcolico. Io ho trovato le giuste proporzioni dopo aver assaggiato il limoncello di mio cugino, risulta leggermente alcolico, dolciastro ed ovviamente profumatissimo.

Questa volta ho provato a mettere in infusione anche delle foglie di menta piperita insieme alle bucce di limone, purtroppo la quantità a mia disposizione non era abbastanza e quindi alla fine non se ne percepisce la nota. Secondo me è un abbinamento azzeccato e la prossima volta proverò ad aggiungerne una bella manciata piena piena.

Ed ora sotto che l’estate si avvicina (forse….) ed è tempo di avere una bottiglia di limoncello sempre pronta in frigo!

Ingredienti:

  • 1 litro di alcol per liquori (ovviamente di ottima qualità)
  • 10/12 limoni (dipende dalla grandezza) ovviamente non trattati
  • 1,5 litri di acqua
  • 700 grammi di zucchero semolato

Preparazione:

Sbucciate i limoni facendo particolare attenzione a non prelevare anche la parte bianca (quella amara).

limoncello-rafano-sul-divano

Mettete le bucce in infusione nell’alcol.

limoncello-rafano-sul-divano

Lasciate a riposo al buio per una decina di giorni ed una volta al giorno dategli una vigorosa agitata.

limoncello-rafano-sul-divano

Trascorso il periodo di infusione, preparate lo sciroppo di zucchero facendo sciogliere in un pentolino lo zucchero nell’acqua. Fate raffreddare completamente ed aggiungetelo all’infusione (dopo averlo filtrato).

Lasciate riposare per un po’ di tempo, se ci riuscite, tenetelo in frigo/freezer e bevetelo nelle calde sere di estate.

Cheers!

 

Tags:, ,

Iscriviti

Iscriviti alla Newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Nessun commento.

Lascia un commento

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: