Crea sito

Spaghetti con canocchie vongole e pomodorini

Per il pranzo di Ferragosto, avendo come ospite d’eccezione un carissimo amico (tal “zio forchetta”) dovevo necessariamente proporgli un primo che evocasse appieno tutto il sapore del mare. Avevo deciso, per mancanza di tempo e perché i miei pochi neuroni erano già in ferie da qualche giorno, di proporre il classico spaghetto alle vongole ma appena entrato la mia vista è stata catturata da una cassa di freschissime canocchie (le CANOCCE visto che ero sulla costa friuliana) ed allora ho deciso di abbinarle alle vongole per un primo (e piatto unico) dal forte sapore di mare.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 kg di vongole veraci
  • 16 canocchie
  • un limone non trattato
  • pomodorini
  • prezzemolo
  • aglio
  • olio EVO
  • sale
  • peperoncino

Preparazione:

Per prima cosa facciamo spurgare per bene le vongole.

In un tegame capiente mettiamo l’olio EVO, l’aglio (in camicia) e il peperoncino, aggiungiamo le vongole la scorza del limonee facciamo andare a fuoco vivo e coperto fino a che le vongole non si saranno aperte.

Quando le vongole si saranno aperte, spegnete il fuoco e fate raffreddare, poi sgusciate i molluschi (tenetene da parte qualcuna con il guscio per guarnire i piatti) e conservate il brodo di cottura.

Preparate le canocchie sciacquandole sotto acqua corrente, tagliate la testa e incidete con una forbice il carapace sul dorso partendo dalla coda (questo faciliterà l’estrazione della polpa una volta cotte e sarà più facile mangiarle). Mettetele in padella con un filo d’olio EVO e una manciata di pomodorini rossi e ben maturi (io ne avevo di buonissimi arrivati direttamente da un contadino d’eccezione tal “Nonno Forchetta”), fate andare a fuoco vivo per qualche minuto fino a quando le canocchie avranno preso colore.

Fate cuocere gli spaghetti in abbondante acqua e scolateli al dente, saltateli nella padella dove avete cotto le canocchie ed avrete aggiunto anche le vongole sgusciate. Aggiungete il brodo di cottura delle vongole e terminate la cottura.

Impiattate e servite con abbondante spolverata di prezzemolo (a chi piace).

Servite con un freschissimo vino bianco profumato.

 

Tags:, , , ,

Nessun commento.

Lascia un commento

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: