Crea sito

Moscardini in umido con patate e menta

Ieri mattina mentre facevo la spesa al supermercato, mi sono fermato come al solito al banco del pesce e la mia attenzione è caduta sull’offerta del giorno, i MOSCARDINI.

Non li avevo mai preparati prima ma vedendoli freschissimi mi sono detto: “dai su prendine 3 che ce li mangiamo questa sera”.

Il moscardino, è un mollusco  cefalopode degli ottopodi (otto tentacoli) ed assomiglia ad un piccolo polpo, possiede otto braccia o tentacoli muniti di ventose. Il moscardino si riconosce dal polpo perchè possiede un’unica fila di ventose per ogni tentacolo invece di due, un’altra caratteristica che lo contraddistingue dal polpo è una sottile membrana tra i tentacoli all’altezza del sacco.  Il colore è marroncino con riflessi grigio-brunastri, appena pescato emana un caratteristico odore di muschio, da cui deriva il nome di moscardino.

Il peso degli esemplari più comuni sono  15-20 cm e 100-300 g.

Il moscardino è un alimento prezioso: ricco di sali minerali e vitamine A, B ed E,  ha un apporto di grassi ridotto e pertanto è indicato nelle diete ipocaloriche.

Particolare cura va prestata nella pulizia dei moscardini, occorre togliere le interiora, gli occhi il becco e poi spellarli, questo ultimo passaggio vi porterà via sicuremante del tempo se volete spellarli bene bene (io ho tolto anche le ventose almeno quelle più grosse alla base dei tentacoli).


Una volta puliti e sciacquati sono pronti per la cottura. Come tutti i molluschi richiedono una cottura violenta e veloce per far si che la carne risulti tenera, altrimenti dovremmo prolungarne la cottura (in questo caso 20/30 minuti).

Ingredienti:

  • 1 kg di moscardini
  • 1 lt di passata
  • 3/4 patate medie
  • 1 scalogno
  • foglie di menta
  • olio EVO
  • peperoncino q.b.
  • sale q.b.

 

Preparazione:

Soffriggete a fuoco basso lo scalogno con il peperoncino. Aggiungete la passata di pomodoro e eventualmente un po’ di acqua. Quando la salsa avrà raggiunto il bollore aggiungete le patate talgiate a tocchetti e una generosa manciata di menta fresca. Dopo 10 minuti aggiungete i moscardini (io li ho lasciati interi) e coprite. Ultimate la cottura e salate.

Servite su fette di pane raffermo su cui avrete precedentemente strofinato uno spicchio di aglio.

SLURP !

Tags:, ,

2 risposte a “Moscardini in umido con patate e menta”

  1. Marco
    29 aprile 2011 a 08:18 #

    Povera bestiola 😀

    • Ribbi
      29 aprile 2011 a 08:24 #

      ma quando l’ho comprati erano già morti……io me li so solo magnati !!!!

Lascia un commento

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: